Lo sai che? Il proxy

domande-risposte.gif

Inauguriamo una nuova rubrica del blog Lo sai che? per gli studenti, i tesisti e i ricercatori. Metteremo in luce ogni volta un servizio utile. Dopo tanto virtuale, un viaggio nelle biblioteche reali.

Iniziamo dal Proxy server, nome esoterico che cela un servizio utilissimo. Molte delle risorse bibliografiche messe a disposizione dal Politecnico sono accessibili on line ma ciò non vuol dire che “stiano su Internet”. Nella stragrande maggioranza dei casi (un’eccezione su tutte: PubMed) sono risorse a pagamento per le quali è stato sottoscritto un abbonamento. Solo chi ha pagato ha diritto a vedere e scaricare; sono stati abilitati tutti gli IP del Campus, questo vuol dire che devi venire in Università per cercare un articolo elettronico? Prima era così, da pochi mesi non è più necessario grazie al proxy server! Si tratta di un servizio che permette al tuo pc di casa di essere riconosciuto come un indirizzo interno al campus; potrai così entrare nelle risorse a pagamento: banche dati, e-journals, e-books.

Serve però una procedura di configurazione del tuo PC di casa spiegata passo passo qui

Un consiglio: se hai problemi con Internet Explorer prova a usare il proxy xon un altro browser, magari Firefox (download gratuito qui)

Hai bisogno di aiuto? Chiedi @lla tua biblioteca

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: